Oggi si pone una pietra miliare nella storia della musica trance, ma più in generale nella storia della musica elettronica.

7 giorni consecutivi di trasmissione h24 da giovedì scorso ad oggi per celebrare:
20 anni di musica
50 puntate all’anno, una a settimana, con le tracce accuratamente selezionate tra le ultime novità uscite ogni settimana
1000 puntate trasmesse in “podcast” fin da quando questa parola era ancora sconosciuta

Questi sono i numeri a cui Armin Van Buuren, assieme a Ruben de Ronde e Ferry Corsten è arrivato oggi, 21 gennaio 2021 con il suo show A.S.O.T. – A State Of Trance numero 1000.

Stabilmente ai primissimi posti della classifica di djmag fin dagli albori, Armin Van Buuren è riuscito a portare avanti con coerenza per decenni uno stile musicale ritenuto spesso “di nicchia” spingendolo alla ribalta in tutti i più grandi festival mondiali, e raggiungendo numeri incredibili ai propri concerti live, dove arriva ad esibirsi anche 6-7 ore consecutive.

Dai festival multi-genere americani, al sud-est asiatico, passando per le più importanti discoteche ibizenche, fino ovviamente ai grandissimi festival olandesi, belgi e tedeschi, primo tra tutti Tomorrowland, la musica Trance è approdata con Armin in ogni Mainstage che si rispetti facendosi largo tra gli artisti più commerciali.

Ho seguito gli show di Armin all’Ultra di Miami Downtown, al Tomorrowland, al Privilege di Ibiza, al Cocorico, e in no quante altre disco

Come ogni anno, ogni 50 puntate, è già stato annunciato il grande party dell’ASOT 1000, che si svolgerà allo Jaarbeurs di Utrecht, mitica (e immensa) location di party memorabili, tra cui anche un Thrillogy, a cui partecipai nel 2012, molto “made in Italy” con i nostrani Zatox e Mad Dog assieme al polacco Crypsis.

La data dell’ASOT 1000 sarà annunciata quanto prima, ma sarà comunque entro il 2021 nelle intenzioni del team ASOT.

Aspettiamo quindi fiduciosi la data e tickets. E che dire, solo un augurio: altri 20 di questi anni!